lunedì 6 settembre 2010

Comunicato stampa

Per completezza rispetto alle informazioni apparse il 3 settembre sullo "strano caso" dell'Ing. Filipuzzi, la casa editrice Mimesis puntualizza che egli non ricopriva la carica di vicedirettore editoriale, bensì curava da un anno una collana di narrativa. Ovviamente, dato il ruolo che ricopriva, non potevamo immaginare né verificare quanto accaduto, che per altro riguarda principalmente cinque volumi pubblicati con altro editore. Ottimo curriculum, persona elegante e raffinata, compie questo gesto per molti aspetti inspiegabile e in parte surreale anche per noi difficile da decifrare. La casa editrice Mimesis si occupa da più di venti anni di saggistica, in particolare di filosofia, con la massima serietà e collabora con moltissime università italiane e straniere, pubblica quasi trecento libri l'anno di elevato profilo scientifico. L'Ing. Filipuzzi sentito brevemente telefonicamente si è scusato e in modo inequivocabile si è assunto ogni responsabilità, accettando immediatamente la nostra richiesta di dimissioni da ogni carica. Nel frattempo la casa editrice ha ritirato il suo volume dal mercato editoriale e chiederà per questo un risarcimento danni.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento